NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOI... della Chiesa Madre - Marzo 2018

Scarica il Noi in formato PDF

Calendario degli appuntamenti della Comunità
Marzo 2018

Quest’anno il mese di marzo coincide con la seconda parte del nostro itinerario penitenziale, quella più corposa ed impegnata, che ci accompagnerà fino alla domenica delle Palme e alla vigilia di Pasqua. Diventa, quindi, ancora più rilevante per noi che vogliamo impostare un cammino spirituale che ci faccia giungere interiormente rinnovati a celebrare la Risurrezione di Gesù.

La terza, quarta e quinta domenica di Quaresima ci faranno incontrare con Cristo, nuovo tempio che dona la salvezza a coloro che credono in Lui. È Lui il seme che si sfalda per produrre molto frutto; è Lui che, quando sarà innalzato, ci attirerà a sé e dove sarà Lui saremo anche noi, suoi servi ed amici.

Il giovedì e il venerdì santo meritano un’attenzione particolare da parte nostra, perché la memoria della Cena del Signore e la liturgia dell’adorazione della Croce hanno un significato e una suggestione semplicemente unici e, insieme alla veglia, rimangono il centro significativo di tutta la liturgia del triduo pasquale. È bene, poi, sostare in adorazione davanti all’Eucaristia dopo la celebrazione dell’ultima Cena, ma non so quanto il giro delle diverse chiese favorisca il raccoglimento e la preghiera: le ostie custodite in ogni repositorio non sono l’unico corpo di Cristo che si dona a noi nel segno del pane? Certamente il cammino ha un senso spirituale non indifferente: fa pensare alla strada della vita che siamo chiamati a percorrere con la mente costantemente rivolta al­l’Eucarestia, pane del pellegrino, presenza umile di Cristo, nostro compagno di viaggio; può anche essere vissuto come un esercizio penitenziale che ci ricorda il nostro costante desiderio di incontrarci con Cristo … ma a condizione che si percorra a piedi! In macchina che senso ha?

In ogni caso, non trasformiamo il venerdì santo in una giornata eucaristica. La liturgia ci presenta la Croce, da contemplare, da adorare, da accogliere nella nostra vita. Non ci fa pensare il fatto che ci si dedichi alla preghiera davanti all’Eucaristia proprio nel­l’unico giorno dell’anno in cui non si consacra, né si celebra la S. Messa?

Perché non ci impegniamo, invece, a vivere i contenuti del triduo pasquale? Contempliamo Gesù che, nel suo amore, lava i piedi ai suoi discepoli e poi si dona loro nel segno del pane. Rimaniamo, come Giovanni, come Maria, davanti alla Croce per imparare cosa significa amare sul serio. Vegliamo con la trepidazione nel cuore per celebrare l’evento che ha sconvolto la storia, per gridare a tutti che Gesù con la sua Resurrezione ha vinto il peccato del mondo, ha aperto il nostro cuore alla speranza, ci ha donato un futuro di gloria e di gioia.

Sac. Totò Tundo

 

NOI... della Chiesa Madre - Febbraio 2018

Scarica il Noi in formato PDF

Calendario degli appuntamenti della Comunità
Febbraio 2018

Carissimi, quest’anno il mese di febbraio ha due volti che ruotano intorno all’austero segno delle Sacre Ceneri. Da una parte il carnevale e la sua baldoria, dall’altra le prime due settimane di quaresima la quale ci vedrà impegnati in un cammino di con-versione per prepararci a vivere la Pasqua del Signore profondamente rinnovati.
Ma anche il carnevale ci offre una straordinaria opportunità di preghiera e di incontro con il Signore nelle quarantore eucaristiche. Questa pia pratica, nata con l’intento di riparare davanti al Signore gli eccessi carnevaleschi, dovremmo intenderla, oggi, come un itinerario interiore che ci permette di rinsaldare e approfondire la nostra relazione con Cristo e, in Cristo, con i fratelli.
Su questa lunghezza d’onda, anche il rito dell’impo-sizione delle Sacre Ceneri non vuole essere penitenza per i tanti peccati che avremmo potuto commettere indossando maschere o frequentando festini, ma una vera e propria porta, attraversando la quale tutta la comunità vuole entrare in un periodo di maggiore docilità allo Spirito e di ascolto più attento della Parola, per decidere di convertire il cuore a Cristo e verso di lui orientare i suoi passi.
Come ogni anno, nella prima domenica di quaresima ci sarà presentato il segno del deserto per esortarci a riscoprire la bellezza dell’essenzialità nella nostra vita, per invitarci a far tacere le tante voci che rimbombano nelle nostre orecchie e aprire il cuore alla preghiera e all’incontro con Dio. Ma già nella seconda domenica la liturgia propone alla nostra riflessione la montagna; per farci comprendere che il deserto, per noi cristiani, è solo luogo di partenza di un cammino spirituale che punta in alto: all’intimità con Cristo, alla contemplazione del suo corpo glorioso.

Sac. Totò Tundo

 

Avvisi per il 21 gennaio 2018

  1. Iniziano le quarantore al Convento
          ore 17.00    Incontro del gruppo di preghiera di S. Pio
          ore 18.00    S. Messa con i genitori e i bambini battezzati nel 2012
  1. Solennità di S. Giovanni Elemosiniere
          ore   8.00    S. Messa animata della Confraternita e benedizione dei tradizionali “panetti”
          ore 17.30    Processione. Itinerario:  Chiesa, Via Bonifacio IX, Mazzini, Pisanelli, C.so Vittorio Emanuele, P.za S. Pietro, Via Matino, Toti, C.so XX Settembre, Via Margherita di Savoia, P.za Umberto I, Via Roma, P.za S. Giovanni, Chiesa
          ore 18.30    S. Messa presieduta dal rev.do Sac. Maurizio Pasanisi e concelebrata da tutti i sacerdoti di Casarano
  1. Preparazione immediata alla Cresima:
          ore 9.00 – 11.30 e 16.00 – 17.30 disponibilità per le confessioni di genitori e padrini
          ore 19.00    Incontro dei ragazzi con il Parroco
  1. Iniziano le quarantore nella parrocchia dei SS. Giuseppe e Pio
          ore 19.00    Adorazione eucaristica in preparazione alla celebrazione della Cresima
  1. ore 17.00 Incontro con l’A. d. P.
          Preparazione immediata alla Cresima:
    16.00 – 17.00 disponibilità per le confessioni di genitori e padrini
          ore 19.00    Preparazione del rito
  1. Preparazione immediata alla Cresima:
          ore 9.00 – 11.30 disponibilità per le confessioni di genitori e padrini
          ore 15.00 – 17.30 confessioni dei ragazzi
  1. Cresime in Parrocchia
          ore   8.00    S. Messa in chiesa madre
          ore   9.30    S. Messa nella chiesa della Madonna della Campana
          ore 10.30    S. Messa presieduta dal Vescovo e sacramento della Cresima
          Giornata mondiale dei malati di lebbra - La Caritas parrocchiale organizza la raccolta mensile di viveri per i poveri della parrocchia
          Ore 19.00    Cineforum a cura dell’Oratorio "Il cuore nel pozzo"

Avvisi per il 14 gennaio 2018

Domenica 14. 1  II Domenica del Tempo Ordinario
                          Giornata Mondiale del migrante e del rifugiato. “Accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati”
                          Ritiro dei ragazzi di cresima presso la fondazione Filograna

                          ore 16.00. Incontro mensile della Confraternita di S. Giovanni.

                          Inizio della Novena di S. Giovanni elemosiniere
                                           ore 17.30 Recita del S. Rosario
                                           ore 18.00 S. Messa e preghiera a S. Giovanni

Lunedì 15. 1.        Inizia la pia pratica delle quarantore. Lunedì, martedì e mercoledì presso la cappella dell’ospedale.
                          II giorno della novena in onore di S. Giovanni Elemosiniere
                          ore 18.00. Alla S. Messa vespertina sono invitati a partecipare i bambini che hanno ricevuto il Battesimo nel 2017

Martedì 16. 1      III giorno della novena in onore di S. Giovanni Elemosiniere
                          ore 18.00. Alla S. Messa vespertina sono invitati a partecipare i bambini che hanno ricevuto il Battesimo nel 2016

Mercoledì 17. 1   IV giorno della novena in onore di S. Giovanni Elemosiniere
                          ore 18.00. Alla S. Messa vespertina sono invitati a partecipare i bambini che hanno ricevuto il Battesimo nel 2015

Giovedì 18. 1      Inizio della settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani: “Potente è la tua mano, Signore”.
                          Quarantore: Giovedì - Sabato presso la Chiesa dell’Immacolata
                          V giorno della novena in onore di S. Giovanni Elemosiniere
                          ore 18.00. Alla S. Messa vespertina sono invitati a partecipare i bambini che hanno ricevuto il Battesimo nel 2014

Venerdì 19. 1.     VI giorno della novena in onore di S. Giovanni Elemosiniere
                          ore 18.00. Alla S. Messa vespertina sono invitati a partecipare i bambini che hanno ricevuto il Battesimo nel 2013
                          ore 19.00. Incontro con i genitori e i padrini dei ragazzi di cresima

NOI... della Chiesa Madre - Gennaio 2018

Scarica il Noi in formato PDF

Calendario degli appuntamenti della Comunità
Gennaio 2018

Carissimi, abbiamo ancora nella mente e nel cuore le nenie natalizie che ci hanno fatto gustare la bellezza di accogliere Gesù nella fragilità della nostra vita e, mentre ci scambiamo, con il cuore aperto alla speranza, gli auguri di buon anno, ci prepariamo con trepidazione a celebrare, il 2, l’ordinazione diaconale di Simone Pietro De Lorenzis. Simone è tra noi da pochi mesi, ma ha saputo inserirsi tanto amabilmente nella nostra comunità che ormai lo sentiamo nostro fratello carissimo e, senza dubbio, saremo a lui vicini in questa fondamentale tappa del suo cammino verso il sacerdozio.

Abbiamo a cuore anche i 56 ragazzi che riceveranno il dono dello Spirito nel sacramento della confermazione. A loro auguriamo di vivere sempre nella libertà dei figli di Dio e nella Verità che è Cristo, con il sorriso sul volto e impegnati nella carità, per gustare quanto è buono e bello essere discepoli del Signore.

In occasione della Festa liturgica di S. Giovanni elemosiniere, nel corso della novena, vogliamo incontrare i bambini che negli ultimi 5 anni hanno celebrato il sacramento del battesimo, perché riteniamo necessario dare continuità a questo evento accompagnando i genitori a sentirsi parte della comunità parrocchiale, da questa accolti e sostenuti nella formazione cristiana dei loro piccoli.

Come di consueto, daremo il via, in questo mese, anche al corso prematrimoniale per preparare le giovani coppie non solo alla celebrazione del sacramento, ma specialmente a vivere nella famiglia cristiana in comunione con Dio che in Cristo Gesù ci ha manifestato la tenerezza del suo amore, “come uno sposo che cinge il diadema, e come una sposa che indossa le vesti più belle”.

Purtroppo il calendario liturgico della nostra parrocchia non ci permette di dare, dal punto di vista celebrativo, il dovuto risalto alla settimana di preghiera per l’unità dei cristiani; ciò nonostante sappiamo quanto sia importante la comunione di tutti coloro che credono in Cristo, per questo non mancheremo di riflettere, in atteggiamento di preghiera, perché tutti coloro che in Lui sono battezzati siano un cuor solo e un’ani­ma sola.

                                                                   Sac. Totò Tundo