NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOI... della Chiesa Madre - Maggio 2018

Scarica il Noi in formato PDF

Calendario degli appuntamenti della Comunità
Maggio 2018

 
Maria e S. Giovanni elemosiniere, l’umile serva del Signore e il benefattore dei poveri, sono le icone che alimenteranno la nostra preghiera in questo mese di Maggio. La madre di Gesù scandisce il clima e dona bellezza a questo periodo, il nostro patrono, modello di vita cristiana e segno di unità e identità dei fedeli di Casarano, ci offre l’occasione per far festa. Nell’organizzarla, però, non sempre è tutto semplice e non solo perché bisogna far quadrare i conti, ma specialmente per il fatto che i cittadini si attendono sempre di più, cose nuove capaci, nel rispetto delle tradizioni, di rilanciare l’entusiasmo. Quest’anno il Comitato ha ritenuto di anticipare l’apertura della festa al venerdì sera per permettere una maggiore partecipazione, ma questa non è l’unica novità delle celebrazioni che riguardano il nostro protettore.
Insieme ai confratelli sacerdoti di Casarano, infatti, abbiamo pensato di proporre un modo nuovo per ricordare, il 31 maggio, il miracolo di S. Giovanni. Finora, infatti, si è tenuta una processione che praticamente raddoppiava quella di neppure quindici giorni prima. La sensazione di ripetizione quest’anno sarebbe risultata ancora più evidente dal momento che il 3 giugno si terrà la processione del Corpus Domini, l’8, in chiesa madre, quella del S. Cuore e il 9, nella parrocchia del Cuore Immacolato di Maria, la processione in occasione della festa della titolare. Abbiamo dunque pensato di commemorare il miracolo con una S. Messa, concelebrata da tutti i sacerdoti di Casarano in Piazza Umberto I. In quella circostanza concluderemo anche il mese di maggio davanti alla statua della Madonna della Campana. Ci sposteremo, poi, processionalmente, alla colonna di piazza S. Giovanni dove ci sarà un secondo breve momento di preghiera dopo il quale rientreremo in Chiesa. Ovviamente ci auguriamo che i fedeli accolgano questo modo più lineare e profondo di ricordare i fatti che tutti custodiamo nel cuore e partecipino con la gioia che l’evento merita.
Vorrei anche sottolineare l’importanza della prima confessione alla quale, in questo mese, si accosteranno 44 bambini. In genere si dà più importanza alla prima comunione, ma questo non è giusto, in primo luogo perché non possiamo pensare che ci siano i sacramenti di serie A e quelli di serie B, ma specialmente perché la preparazione al sacramento del perdono comporta l’impegno a formare la coscienza critica del ragazzo e la capacità di distinguere ciò che è bene, giusto e gradito a Dio, da ciò che è male e quindi, da evitare. Chiedo ai genitori e alla comunità di rendersi conto della responsabilità che questa tappa educativa comporta e di accompagnare questi nostri figli con l’affetto e la preghiera.

Sac. Totò Tundo

Avvisi per il 25 marzo 2018

27.3 MARTEDÌ SANTO
       ore 18.00 Nardò, Cattedrale. S. Messa Crismale
       In Parrocchia la S. Messa Vespertina non sarà celebrata

29.3 GIOVEDÌ SANTO
       ore 19.00 S. Messa “in Cena Domini”
       ore 23.00 Adorazione Eucaristica Comunitaria
       Esorto i fedeli che visitano il repositorio durante l’adorazione comunitaria a MANTENERE IL RACCOGLIMENTO, evitando accuratamente rumori e movimenti inutili.

30.3 VENERDÌ SANTO
       ore 19.00 Solenne Azione Liturgica dell’Adorazione della Croce
       ore 21.00 Processione dei Misteri
31.3 SABATO SANTO
       ore 23.00 Veglia di Pasqua
1.3 PASQUA DI RISURREZIONE
       SS. Messe secondo l’orario Domenicale
       ore 17.30 S. Messa alla Fondazione Filograna

Confessioni in Parrocchia - DURANTE LA SETTIMANA SANTA
       lunedì e mercoledì: ore 8.30 – 11.00 e 16.30 – 18.45
       martedì, giovedì e venerdì: ore 8.30 – 11.00
       sabato: ore 8.30 – 11.00 e 16.30 – 19.30

NOI... della Chiesa Madre - Aprile 2018

Scarica il Noi in formato PDF

Calendario degli appuntamenti della Comunità
Aprile 2018

 
La Veglia Pasquale e l’annunzio della risurrezione quest’anno aprono il mese di Aprile. Dopo il triduo della passione e morte di Gesù siamo invitati a cam-biare registro: siamo stati suoi commensali nell’ultima cena e lo abbiamo seguito, con la nostra croce sulle spalle, nella sua salita al Calvario. Ab-biamo contemplato il suo fianco squarciato dalla lan-cia e abbiamo accolto il dono del¬l’acqua che ci rige-nera e del sangue che ci redime dal peccato. Ma ora siamo chiamati a rallegrarci perché Cristo ha vinto la morte, è vivo; e noi, che siamo stati innestati in lui nel battesimo e che abbiamo organizzato i nostri pen-sieri e le scelte di ogni giorno in ascolto della sua Parola, coltiviamo la speranza della vita eterna nel suo nome. Nella Veglia Pasquale celebriamo questa gioia e, nello stesso tempo, abbiamo la possibilità di considerare i contenuti fondamentali della nostra fe-de.
Il cero acceso al fuoco nuovo e il canto dell’antico inno dell’exultet annunceranno la Risurrezione di Cristo e subito ci metteremo in ascolto delle meravi-glie compiute da Dio in favore del popolo di Israele, con le quali questo straordinario evento di salvezza è stato profetizzato e preparato. Dopo il canto dell’al-leluia e la proclamazione del Vangelo, celebreremo il Battesimo di Giulio.
Questa non sarà una semplice circostanza “privata” che la famiglia vivrà in un contesto particolarmente solenne, ma deve essere per noi un segno grazie al quale acquisiamo la consapevolezza che, con il batte-simo, siamo stati inseriti in Cristo risorto e che quindi a Cristo dobbiamo tendere, vivendo, da risorti, nella verità, la libertà dei figli di Dio.
Anche la liturgia eucaristica, nella Veglia Pasquale, risulta particolarmente significativa; ci fa pensare in-fatti ai quaranta giorni durante i quali, dopo la Ri-surrezione, gli apostoli sono stati con il Signore, “trovandosi a tavola” con Lui. È stato, quello, il tempo dell’intimità illuminata dal compimento delle scritture, il tempo della preparazione in vista del mi-nistero, il tempo di accogliere la Parola di Gesù che annunziava, allora ai discepoli, come ancora oggi a tutti noi: «riceverete la forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi, e di me sarete testimoni a Gerusa-lemme, in tutta la Giudea e la Samaria e fino ai con-fini della terra!».
La festa della Madonna della Campana, che proprio dalla notte di Pasqua prende il via, riscalda il nostro incontro con Cristo; sotto lo sguardo benedicente del-la nostra protettrice sarà bello riscoprire la nostra identità cristiana, la nostra vocazione, la nostra méta.

Sac. Totò Tundo

Avvisi per il 18 marzo 2018

Domenica 18    Quinta di Quaresima
      Via Crucis cittadina sulla scalinata della Madonna della Campana
      ore 15.30    Ritrovo all’inizio della scalinata
      Via Crucis diocesana dei giovani  
      ore 20.30    Ritrovo alle Cave di Carparo, presso la Chiesa S. Maria delle Grazie di Daliano, Str. Prov. Gallipoli – Alezio

Lunedì 19.        ore 17.00 Incontro di catechesi per il gruppo di preghiera di S. Pio

20, 21 e 22       Triduo in preparazione alla memoria dell’Addolorata
      ore 17.30    Rosario dell’Addolorata
      ore 18.00    S. Messa e Meditazione

Mercoledì 21.   ore 18.45 Catechesi Quaresimale:Gli caddero dagli occhi come delle squame e recuperò la vista …”

Giovedì 22.      ore18.45         Adorazione eucaristica

Venerdì 23.     Memoria di Maria SS. Addolorata
      ore 16.30    Rosario dell’Addolorata
      ore 17.00    S. Messa e celebrazione comunitaria dell’Unzione dei Malati

Coloro che versano in situazione di malattia e intendono viverla in comunione con Cristo, comunichino al parroco la volontà di ricevere il sacramento dell’Unzione dei Malati. È necessario che coloro che ricevono l’Unzione dei malati siano in grazia di Dio.

Tra il 24 e il 25 si passa all’ora legale. Gli orari delle SS. Messe restano invariati. La Messa vespertina si sposta alle ore 19.00

Domenica 25.  delle Palme e della Passione del Signore - SS. Messe secondo l’orario domenicale
      ore 10.45    Benedizione delle palme in P.zza Martiri Ungheresi, quindi ci recheremo in Chiesa per continuare la S. Messa, precorrendo le vie Giuseppe Mazzini, Concordia, Vittorio Emanuele II, P.zza Garibaldi
      ore 20.00    Via Crucis nel Centro storico, animata dagli Scout Casarano 1, dalle Confraternite e dall’O.F.S.

Nei prossimi giorni inizia la questua per le feste patronali invito i fedeli ad essere generosi e prudenti, cioè si diano offerte solo a coloro che indossano il tesserino che certifica l’autorizzazione

Avvisi per il 4 marzo 2018

  1. Terza domenica di Quaresima
          ore  18.00    Battesimo Comunitario
  1. ore 19.00    Il Vescovo si incontra con i ministri straordinari dell’eucaristia, con i lettori e gli accoliti della nostra parrocchia e della Parrocchia S. Cuore
  2. Via Crucis in contrada Sant’Elia
          ore  19.30    Ci ritroveremo in Via Massimo Troisi, nei pressi della Madonnina
  1. ore 8.00    Pellegrinaggio al Santuario di Leuca del Movimento Vedove
          ore  19.00    Catechesi Quaresimale: Ventiquattro ore per il Signore: un’opportunità di ascolto e conversione.
  1. ore 19.00    Adorazione eucaristica
    Ventiquattro ore per il Signore Rispondendo all’invito di Papa Francesco, in comunione con tutta la Chiesa, vivremo un’occasione di preghiera e di riconciliazione a livello cittadino.
  1. ore 19.00    Chiesa di S. Domenico - Via Crucis animata dalle parrocchie
          ore  20.00    Adorazione della Croce animata dai giovani della forania con la presenza del nostro Vescovo
  1. ore 8.00 Chiesa dell’Immacolata - S. Messa ed esposizione eucaristica.
          ore    8.30    Lodi del mattino
          ore  12.00    Ora media e Benedizione eucaristica
    Durante l’adorazione eucaristica i sacerdoti saranno a disposizione per le confessioni
  1. ore 16.30 Presso il Convento, Convegno sul tema:
    Fra’ Giuseppe Michele Ghezzi, comunicatore di Dio nelle periferie.
    Interverranno: il nostro Vescovo, fra’ Alfonso Polimena,
    fra’ Giancarlo Maria Greco
    Relatore: Don Maurizio Giannella, giornalista di Telepace.
    ore 19.00 Conclusione.
  2. Quarta domenica di Quaresima
          ore  16.00    Catechesi per i confratelli e le consorelle di S. Giovanni

11 - 18 marzo: Raccolta di beni in natura per le famiglie povere della nostra parrocchia.